COVID-19 - Operatività dello studio notarile

I provvedimenti del Governo e la chiusura dei Registri immobiliari

Gli ultimi provvedimenti assunti dal Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria sono volti a limitare ulteriormente la mobilità e i contatti tra le persone, anche nell’ambito delle attività lavorative che rimangono operative per ragioni di pubblica utilità.
Gli uffici pubblici hanno previsto chiusure e limitazioni per tutti i servizi non considerati essenziali. In particolare, la Direzione Regionale Lombardia dell’Agenzia Entrate ha comunicato la sospensione a tempo indeterminato dell'accettazione delle formalità relative ai Servizi di pubblicità immobiliare. Al termine della sospensione, le formalità nel frattempo inviate in via telematica saranno trattate nell’ordine di arrivo, ma nel frattempo non è possibile rilevarne l’eventuale presenza.
Ciò rende estremamente rischiosa la stipula degli atti di compravendita immobiliare o dei mutui ipotecari, perché la sospensione del servizio non consente ai notai di verificare l’assenza di formalità pregiudizievoli (come per esempio ipoteche, pignoramenti, altre vendite relative allo stesso immobile, etc.).
In conformità alle indicazioni dei Consigli Notarili Distrettuali e del Consiglio Nazionale del Notariato, gli studi notarili restano pertanto aperti, con orari ridotti, soltanto per gli atti indifferibili e urgenti. In tutti gli altri casi, la stipula degli atti deve infatti essere rinviata, per l’esigenza di tutelare il superiore interesse della salute pubblica.
La presenza di oggettive ragioni di assoluta necessità e urgenza deve essere dichiarata dal richiedente in modo dettagliato, per consentirne la verifica da parte del notaio.

Orari di apertura dei nostri uffici

Da oggi, fino a nuova comunicazione, i nostri uffici saranno aperti al pubblico con i seguenti orari:

- ufficio di Stradella: ore 8,30-12,30 (da lunedì a venerdi);
- ufficio di Pavia: aperto solo su appuntamento.

Per qualsiasi necessità potete contattarci telefonicamente (038548564) oppure via mail (notaio@tonalini.it).
La consegna di documenti può avvenire mediante e-mail (notaio@tonalini.it) o fax (Stradella: 0385 43443 - Pavia: 0382 306455).

Modalità di stipula degli atti

La stipula degli atti urgenti avviene previo appuntamento e nel rispetto di tutte le precauzioni imposte dalla situazione (limitazione degli accessi, mantenimento della distanza tra le persone, disinfezione continua degli ambienti e delle superfici, aerazione dei locali). L’atto deve essere stipulato alla presenza delle sole parti e del notaio, senza accompagnatori o altri soggetti, in modo che possa essere assicurato il rispetto delle disposizioni delle autorità, e in particolare la distanza tra le persone.
Per evitare di riunire più di due persone nella stessa stanza, aranno preferibilmente utilizzate forme giuridiche che consentono che ciascun soggetto si presenti individualmente davanti al notaio per la sottoscrizione dell'atto (scrittura privata autenticata).
In occasione della stipula degli atti che presentano caratteristiche di assoluta urgenza, dovremo pertanto attenerci alle seguenti indicazioni:
a) dovranno intervenire all’incontro solo le persone strettamente necessarie, senza accompagnatori, e tutti i partecipanti dovranno mantenersi ad almeno 2 metri di distanza uno dall’altro, ed evitare contatti personali (p. es. strette di mano);
b) i partecipanti devono indossare le mascherine protettive (lo studio notarile non è attualmente in grado di fornirle, essendo contingentate e destinate prioritariamente agli operatori sanitari) e disinfettare le mani con l'apposito detergente disponibile all'ingresso dello studio;
c) i soggetti che presentano sintomi da infezione respiratoria non devono partecipare alla stipula degli atti;
d) è sconsigliata la partecipazione agli atti di soggetti anziani o persone affette da patologie che possono indebolire il sistema immunitario;
e) prima dell’inizio della stipula, occorre mantenere la distanza raccomandata tra le persone nella sala d'attesa, e se ciò non fosse possibile, attendere all’esterno dell’ufficio;
f) al termine di ogni stipula saranno disinfettate le superfici e areati i locali;
g) è sospesa la consegna delle copie cartacee, salvi casi di comprovata urgenza (le copie saranno regolarmente inviate via mail).
La legge consente inoltre di adottare, per la stipula degli atti, particolari forme giuridiche che consentono di ridurre al minimo gli spostamenti e la permanenza delle parti nello studio del notaio. Ciò risulterà necessario soprattutto se l’attuale situazione d’emergenza sanitaria si dovesse protrarre oltre i termini inizialmente previsti.

La procura speciale

Ricordiamo che si può utilizzare la procura speciale in forma notarile per delegare un’altra persona a intervenire alla stipula di un atto a nostro nome. In questo modo si può evitare lo spostamento al di fuori del Comune di residenza, oggi soggetto a forti limitazioni.
La procura può contenere indicazioni dettagliate (per esempio circa il prezzo di una compravendita, le modalità di pagamento, la consegna dell’immobile, etc.) in modo di ridurre al minimo il margine di discrezionalità del rappresentante, che si limiterà a riportare la volontà del rappresentato.
La procura, pur se redatta in forma cartacea, può essere facilmente trasmessa in via telematica dal notaio che la redige al notaio che dovrà stipulare l’atto per cui la procura è stata rilasciata. Si evita, in questo modo, di dover spedire per posta l’originale cartaceo della procura, e si riducono a zero i tempi di spedizione, poiché l’invio telematico consente la ricezione istantanea della procura.

Il pagamento del prezzo

La legge ci consente anche di gestire facilmente i pagamenti che abitualmente avvengono contestualmente agli atti di compravendita.
Oggi è infatti possibile utilizzare la forma del deposito del prezzo presso il notaio, che mantiene la somma su un conto corrente dedicato (per legge separato dal patrimonio del notaio, indisponibile e impignorabile) e provvede a disporre il bonifico a favore del venditore dopo aver verificato il buon fine della trascrizione dell’atto nei registri immobiliari. In questo modo tutte le parti sono pienamente garantite (compresa la banca che concede il mutuo all’acquirente), e si risolvono anche i problemi pratici legati all’esecuzione del pagamento.
Il deposito del prezzo presso il notaio consente inoltre di superare il problema della sospensione dei servizi di pubblicità immobiliare (già presente in alcune parti d’Italia, come in Lombardia). Il notaio, infatti, provvederà a corrispondere il prezzo al venditore, mediante bonifico, solo quando avrà potuto verificare l’assenza di formalità pregiudizievoli, dopo la riapertura dei servizi di pubblicità immobiliare.

La scrittura privata autenticata

Ricordiamo anche che la maggior parte degli atti notarili possono essere stipulati utilizzando la forma della scrittura privata autenticata, che non richiede la presenza contestuale di entrambe le parti davanti al notaio, e in tal modo è possibile evitare di recarsi contemporaneamente nello studio del notaio, e passare a firmare separatamente. Per ridurre ulteriormente i tempi della permanenza nello studio del notaio, potremmo anche ipotizzare di far precedere la firma dell’atto da un collegamento in videoconferenza tra il notaio e le parti interessate, nel corso del quale si potrà dare lettura integrale dell’atto, le parti potranno chiedere qualsiasi chiarimento e il notaio potrà fornire tutte le spiegazioni opportune. In questo modo, quando ci si recherà dal notaio per le firme, tutto sarà già stato chiarito, e si potrà procedere più rapidamente agli adempimenti di legge. Nel caso del mutuo bancario, anche il legale rappresentante della banca potrà firmare l’atto separatamente, senza incontrare fisicamente i clienti. Il mutuo, peraltro, può essere legittimamente stipulato anche nella forma cosiddetta “unilaterale”, che prevede che solo il cliente firmi l’atto davanti al notaio, poiché la legge non richiede necessariamente l’autentica della firma del legale rappresentante della banca.
L’utilizzo di queste forme giuridiche ci consente, in caso di assoluta necessità e urgenza, la stipula degli atti notarili in piena sicurezza.

Assemblee societarie in videoconferenza

Le assemblee delle società di capitali possono essere tenute, in questo periodo di emergenza, mediante videoconferenza, anche se non espressamente previsto dallo statuto, anche quando devono essere verbalizzate dal notaio, che si collegherà direttamente dal proprio studio. Potete trovare ulteriori informazioni nel nostro sito internet alla pagina https://www.tonalini.it/impresa/impresa/videocon.html



Le attività di consulenza notarile

Le attività di consulenza notarile potranno avvenire per via telefonica, mediante videochiamata (Skype o Webex) o attraverso la posta elettronica, con le modalità indicate nel nostro sito internet alla pagina https://www.tonalini.it/consulenze.html



Cerca nel sito

I libri del notaio Paolo Tonalini

© 2019 Notaio Paolo Tonalini - Stradella (PV) Via Dallagiovanna 16 - Pavia Viale C. Battisti 17 - p.iva 02209720180 - Proprietà letteraria riservata. La riproduzione dei contenuti, con qualsiasi mezzo, è consentita solo con l'autorizzazione scritta dell'autore. - Contattaci

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per consentire una migliore navigazione. Continuando a navigare su questo sito accettate i cookie. Per altre informazioni cliccate qui.