banner-diritti-p

Le quote di eredità riservate per legge
Non sempre la legge ci consente di decidere liberamente sulla destinazione del nostro patrimonio dopo la morte. Indipendentemente dalla volontà espressa nel testamento, alcuni soggetti hanno il diritto di ricevere almeno una parte dell’eredità. Il testatore può disporre solo di una quota del proprio patrimonio, che varia tra un quarto e la metà, e viene appunto definita quota disponibile. La parte rimanente dell'eredità è riservata necessariamente a al coniuge, ai figli e, in mancanza di figli, anche ai genitori del testatore. Sono questi i cosiddetti legittimari, o successori necessari.

Se c'è un solo figlio, a questo spetta almeno la metà del patrimonio, che scende a un terzo quando concorre con il coniuge del defunto, a cui pure spetta un terzo. Se ci sono due o più figli, questi si dividono i due terzi dell'eredità, ridotta alla metà in concorso con il coniuge, a cui spetta un quarto. Quando il coniuge è solo, gli spetta invece almeno la metà del patrimonio. Anche nel caso della successione necessaria, se uno o più figli del defunto sono premorti o rinunziano all'eredità, subentrano nei loro diritti i rispettivi discendenti.

Ai genitori e agli altri ascendenti del defunto, invece, spetta la legittima solo in mancanza di discendenti. Se sono soli, i genitori hanno diritto a un terzo dell'eredità, ridotto a un quarto in concorso con il coniuge, a cui spetta sempre la metà del patrimonio.

Ricordiamo infine che al coniuge spetta sempre il diritto di abitazione sulla casa di residenza della famiglia (se di proprietà del defunto o comune) e il diritto d'uso dei mobili che la arredano.
Stacks Image 341
Alcuni soggetti hanno sempre diritto a una quota di eredità, anche contro la volontà del testatore.

Cerca nel Sito
I nostri libri e manuali pratici

I miei diritti lifondo Manuale-compr-icona Mutuoid-icona Pasgen-icona L'impresa agricola Comprare la Casa Le imposte sulla compravendita immobiliare

Seguici

Se vuoi ricevere gratuitamente gli aggiornamenti sulle novità legislative e fiscali, iscriviti alla Newsletter o seguici su Facebook e Twitter.





Dove Siamo

I nostri uffici sono a:
STRADELLA (PV)
Via Dallagiovanna 16 (sede)
PAVIA
Viale Cesare Battisti 17
Mappa e orari
Il notaio può stipulare atti anche nelle province di Milano, Lodi, Monza, Varese, Como, Lecco, Sondrio.

Consulenze

Chiedi il preventivo per una consulenza personalizzata sulle materie di competenza notarile, direttamente via e-mail o con un appuntamento nei nostri uffici.